…. segue… Un Umano, Due padroni – parte 2

Nell’articolo precedente, https://www.condizioneumana.it/2021/09/14/un-umano-due-padroni/ , indicavo come esistano 2 “padroni” che potenzialmente potremo seguire, per direzionarci in questo mondo.

Già così sarebbe un bel casino, tuttavia ne esiste un terzo di padrone!

Il Cristianesimo. O meglio, una parte di esso. Almeno per chi crede

Si, proprio lui. Per quanto vi sembrerà strano e soprattutto in certi ambiti della vita.

Non è così predominante oggi quanto lo era in passato, ma analizziamo alcuni fatti.

Sono 2000 anni che la Chiesa ostacola il sesso in tutte le sue forme. Esso è permesso solo ed esclusivamente per procreare e solamente se sei sposato. Tutto il resto è peccato, malvagità, abominio.

E se uno non vuole sposarsi ma è credente?? Dovrebbe restare vergine in eterno?? Per non parlare di lesbiche e omosessuali.

La sessualità non è una scelta razionale, ma una parte di noi, un dono di Dio, non di satana. Escluderlo dalla vita equivale ad amputarsi una gamba, non so se rendo l’idea.

Perfino la comune masturbazione era ed è vietata.

Quindi che fece la Chiesa a partire dal 1200 circa? Ordinò la caccia a tutti i trasgressori, i quali una volta catturati venivano atrocemente torturati per estorcere loro una confessione, poi arsi vivi. Era una persecuzione del forte sul più debole, una cosa del tutto estranea alla Bibbia e agli insegnamenti di Cristo.

Esempio di tortura
Esempio di tortura

Ma infatti non serviva a rendere onore a Cristo ma per acquisire potere da parte della Chiesa e del cristianesimo in generale.

Queste torture furono in auge per secoli e secoli, condizionando fortemente il popolo. Ancora oggi i preti cristiani sono votati alla castità; non possono nemmeno sposarsi.

Se parli con un prete oggi ti dice che la masturbazione va evitata il più possibile, ti dicono di pregare e chiedere perdono prima e dopo.

Io direi che nel video qui sopra le scritture sono ampiamente interpretabili.

Il prete alla fine dice che la Chiesa condanna il sesso in solitaria anche perchè è una forma di chiusura verso se se stessi, mentre dovrebbe essere un mezzo di apertura verso l’altro. Certo, dico io, apertura verso l’altro/a, ma caro prete, mi trovi tu una ragazza/o disposata/o a sposarsi solo per fare sesso?? E senza preservativo, perchè dev’essere finalizzato solo e solamente al concepimento!

Questa cosa non si regge in piedi.

Inoltre continuano a parlare come se il sesso fosse un interruttore che si può spegnere a piacimento. Come dicevo, la Chiesa nei secoli si è avvalsa proprio della proibizione del sesso per acquisire potere.

Esempio di tortura
Esempio di tortura

Lo vedete ora il terzo padrone? Vi è chiaro?? Se siete credenti lo sapete. Non è un mistero. Era chiamata “Santa Inquisizione“, che di Santo non ha proprio niente.

Riassumendo, possiamo dire che abbiamo:

  • Insegnamenti parziali e soprattutto fuorvianti, come dicevo nel precedente articolo-(lo schema suona più o meno come segue:<<Studia, lavora, paga, muori>> )
  • Due milioni di anni di evoluzione naturale non sono certo serviti per ridurci come al punto 1. Noi siamo molto di più.
  • La proibizione del sesso da parte della Chiesa nei secoli è un altro “insegnamento” o “padrone”, che ci condiziona ancora oggi.

4 risposte a “…. segue… Un Umano, Due padroni – parte 2”

  1. Ciao condizione umana….. scusa ma non mi trovo d’accordo con l’idea che sia sbagliato o sentirsi sbagliati se nella vita vuoi costruire qualcosa….. si studia per raggiungere un obbiettivo che sia una laurea o un’abilitazione professionale, si lavora per guadagnare autonomamente il denaro che ti permette di vivere si compra una casa per dare un posto a te e ai tuoi cari dove vivere tranquilli protetti e poi ci si sposa e si fanno figli perchè alla fine di tutto il percorso studio lavoro casa uno è libero di scegliere se investire tutto su se stesso e godersi la vita da solo ( scelta che io non ho fatto ma che non giudico anzi apprezzo chi in onestà non fa’ figli tanto per farli e poi non li cura) oppure puoi vedere una vita che arriva e che tu coltivi curi ami……

    1. Non dico che è sbagliato costruire qualcosa. Non è quello il discorso.

      Dico che l’insegnamento ricevuto spesso è riduttivo e parziale. Talmente riduttivo e imperativo che lascia zero spazio alla creatività, al decidere diversamente..

      Talmente parziale e standardizzato da essere riassunto in uno schema, Studia Lavora, Paga, Muori.

      In queste condizioni, davvero si può “scegliere”? . Se da bambino ti hanno inculcato a forza che devi far così e basta, lo fai, ma non scegli, ti vedi costretto e la tua vita diventa un incubo se non ti adatti allo schema.

      Diventa un fare come fan tutti senza pensare, magari per far contenti gli atri mentre tu ti rovini la vita.

      1. Si ma se non andassero così le cose il genere umano si sarebbe estinto tanto tempo fa…..
        Nel senso si lavora si paga si fa’ figli e non è una cosa imposta e’ la normalità…..
        Poi in ogni epoca storica ci sono quelli “fuori dal coro” usando un termine brutto che sembrano diversi ai più……
        Ma sono la minoranza ripeto credo sia la natura degli essere umani lavorare realizzare e fare figli se no il genere umano sarebbe estinto

        1. Ovvio che devi vivere, ma c’ è modo e modo.

          Perchè per esempio ti insegnano e ci insegnano che l’unico modo di esistere è crearsi una famiglia?? Non è così.
          Se uno non vuole sposarsi, viene etichettato come fuori dal coro, come dici tu, ma in base a cosa?? Perchè il matrimonio viene visto come cardine della società in questa parte di mondo?

          È davvero vitale per il genere umano o si possono fare figli anche senza sposarsi?

          E se invece non voglio figli? Oppure voglio stare con più donne?

          Questo è solo un esempio riguardo le relazioni umane. c’è un mondo li, che però viene escluso a priori e “ridotto” al matrimonio.

          Guarda cosa succede nel sud del mondo, dove vige piuttosto la poligamia.

          Ma ripeto, è solo un esempio dello schema di cui parlavo.

Rispondi a Addis Annulla risposta